Struttura a cui è interessato
Numero bambini
Clicca qui se vuoi scrivere un messaggio

Le Case Valdesi offrono accoglienti sistemazioni a Roma, Firenze e Venezia, che in questi giorni ci regalano scorci inediti ed atmosfere irripetibili

Un grande, articolato museo a cielo aperto. Così potremmo definire l’Italia ed in particolare le tre città d’arte per eccellenza: la Città Eterna, la Culla del Rinascimento e la Serenissima.

Tutte meritano una visita, soprattutto in questo periodo in cui si presentano meno affollate, più autentiche – così come le persone che le animano le quali, forse, essendo meno pressate dai ritmi frenetici a cui il turismo di massa le aveva costrette, sono più propense a scambiare due chiacchiere con i visitatori e a condividere la straordinaria bellezza di cui sono circondate.

Le città d’arte italiane sono tra le mete più ambite del turismo mondiale. Chiese, monumenti, musei, castelli, dimore e giardini raccontano secoli di storia.

Nei mesi scorsi vedere le piazze deserte per i motivi che ben sappiamo ci ha addolorato molto. Al tempo stesso, però, siamo rimasti abbagliati da tanta bellezza. Oggi abbiamo la possibilità di apprezzarla dal vivo.

Questa estate può diventare così l’occasione per praticare un turismo diverso, distante dagli stereotipi, consapevole, lento, rispettoso dei territori, degli abitanti che li abitano e dei tesori che in essi sono custoditi e che costituiscono il patrimonio culturale di tutti noi, contribuendo a formare la nostra identità.

Locandina mostra Raffaello_Roma

In particolare da non perdere, a Roma, la mostra Raffaello 1520-1483 allestita presso le Scuderie del Quirinale in occasione delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio,  grande pittore del Rinascimento, il cui breve, luminoso percorso ha cambiato per sempre la storia delle arti e del gusto. La mostra è stata prorogata fino al 30 agosto 2020.

Sia l’Hotel Casa Valdese di Roma che le foresterie valdesi di Firenze e Venezia, si trovano in posizioni privilegiate:

  • il primo ha sede in un elegante stabile ottocentesco nelle immediate vicinanze dei Musei Vaticani e della Basilica di San Pietro, nel tranquillo e ben servito quartiere Prati;
  • la seconda è situata a Palazzo Salviati, uno storico edificio del Seicento ubicato nel cuore dell’Oltrarno, a pochi minuti da Ponte Vecchio;
  • la terza è ospitata a Palazzo Cavagnis, un tipico palazzo veneziano del Settecento, a due passi da Piazza San Marco e dal Ponte di Rialto.

Tre edifici ricchi di fascino, la cui storia si intreccia con quella della Chiesa Valdese e dei quartieri caratteristici che li ospitano.

Tre strutture ricettive che raccontano del lavoro di molte persone impegnate a far sì che gli ospiti si sentano a proprio agio, accolti come amici ancor prima che clienti e, soprattutto in questi mesi segnati dall’emergenza Covid-19, al sicuro.

Tre realtà che destinano i propri utili alla Diaconia Valdese, che gestisce servizi di carattere sociale, assistenziale ed educativo.

Contattaci

Prenota un soggiorno solidale nel cuore delle città d’arte italiane!venezia_gondole

 

Testo: Elisa Ambrosoni, 22 luglio 2020
Foto: Elisa Ambrosoni (Firenze), Pixabay (Venezia)

A proposito del blog

Le ultime notizie dalle Case Valdesi dislocate in tutta Italia. Le attività in corso e i progetti sostenuti grazie a tutti gli ospiti delle nostre case vacanze e foresterie

Gli ultimi post

[ff id="1"]

Prenota ora

Oppure