Struttura a cui è interessato
Numero bambini
Clicca qui se vuoi scrivere un messaggio

Il turismo, come ogni industria, può avere effetti negativi sull’ambiente, sulle culture e sulle società.

Alla fine degli anni ’90, per porre un limite agli effetti negativi dei flussi turistici, è nata l’Associazione Italiana Turismo Responsabile (AITR) che si rivolge ai viaggiatori (individuali e di gruppo), agli organizzatori di viaggio ed alle comunità ospitanti.

Cosa rende sostenibile il turismo?

L’operatore turistico virtuoso adotta alcuni comportamenti per contribuire attivamente alla salvaguardia dei luoghi in cui opera

  1. scegliendo in modo critico i prodotti (alimentari e non), preferendo quelli locali, da filiera corta o a km 0, equosolidali e biologici
  2. prestando attenzione al consumo dell’energia e dell’acqua. Ricorrendo, quando possibile, a fonti di energia rinnovabile. Promuovendo la mobilità sostenibile
  3. Rispettando i propri collaboratori e fornitori ed impegnandosi nella formazione continua dei propri dipendenti
  4. Promuovendo la peculiarità del territorio e favorendo la collaborazione con le comunità locali
  5. Studiando e mettendo in atto soluzioni di accoglienza per le persone con disabilità o esigenze speciali. In generale, favorendo la condivisione, l’integrazione e l’inclusione.

Come si comporta il turista responsabile?

  1. Prima di partire, cerca il maggior numero possibile di informazioni sul luogo in cui sta per recarsi, relativamente all’economia, alla cultura, alla religione, alla cucina, alla natura; può anche impegnarsi a studiare alcune espressioni tipiche della lingua per instaurare un rapporto diretto con la popolazione locale
  2. Sceglie operatori turistici e strutture ricettive impegnate nella salvaguardia dell’ambiente e della comunità ospitante
  3. È rispettoso degli usi, dei costumi, delle bellezze naturali, artistiche e architettoniche del luogo
  4. Acquista prodotti e servizi dell’economia locale
  5. Una volta tornato a casa, mantiene i contatti con i membri della comunità ospitante che hanno contribuito a rendere speciale la sua esperienza di vacanza

Riassumendo, possiamo affermare che il turismo responsabile e sostenibile è la somma di buone pratiche in materia di sostenibilità ambientale, responsabilità sociale d’impresa, equità di genere, salvaguardia dei territori e delle comunità.

Il nostro augurio è che un turismo più attento e consapevole diventi una contagiosa filosofia di viaggio e ci impegniamo ogni giorno affinché questo desiderio diventi realtà.

A proposito del blog

Le ultime notizie dalle Case Valdesi dislocate in tutta Italia. Le attività in corso e i progetti sostenuti grazie a tutti gli ospiti delle nostre case vacanze e foresterie

Gli ultimi post

[ff id="1"]

Prenota ora

Oppure