Struttura a cui è interessato
Numero bambini
Clicca qui se vuoi scrivere un messaggio

Vi ricordate qual era uno degli eventi di marzo che ci stava particolarmente a cuore e per il quale abbiamo lavorato nei mesi scorsi?
Il Corso Base di Turismo Responsabile organizzato dalla Scuola di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) si è tenuto come previsto presso l’Hotel Casa Valdese di Roma. Si trattava di un appuntamento dal sapore speciale: per le Case Valdesi era la prima volta in veste di sede ufficiale di un corso AITR.
Immaginando che avreste voluto essere informati su quanto è accaduto, abbiamo intervistato per voi Silvia Lazzari (Area Comunicazione e Segreteria Organizzativa AITR) e Matteo Genre (Direttore Hotel Casa Valdese Roma). Ecco cosa ci hanno risposto:
Case Valdesi: Buongiorno Silvia. Innanzitutto… come è stata la partecipazione al corso?
Silvia Lazzari: Quest’anno il corso ha raggiunto una partecipazione record di 23 iscritti. Molti sono stati i partecipanti romani, ma altrettanti coloro che venivano da fuori, Milano in particolar modo, e che hanno potuto soggiornare presso l’Hotel Casa Valdese.

 

CASE VALDESI

 

CV: Come vi siete trovati nella nostra struttura?
SL: L’accoglienza a mio parere è stata ottima, il personale super disponibile e gli spazi a noi dedicati ci hanno permesso un perfetto funzionamento delle attività formative (lavori di gruppo, lezioni frontali, etc.). La valutazione ufficiale dell’esperienza la faremo sulla base dei questionari di valutazione.
CV: Come si sono svolte le tre giornate formative?
SL: Si è iniziato venerdì pomeriggio con la presentazione dei vari partecipanti e si è proseguito fino alle 20 con i moduli formativi dei nostri docenti e della nostra ospite Anna Donati, Presidente dell’Alleanza Mobilità Dolce. La cena consumata in struttura ha permesso la messa in rete dei vari soggetti. La giornata di sabato si è aperta con la presentazione delle Case Valdesi da parte di Matteo. Il pomeriggio, dopo un veloce ma appetitoso pranzo e il modulo formativo sul tema dell’Overtourism*, il gruppo si è spostato nel quartiere Esquilino per fare un’esperienza di Migrantour, il progetto avviato nel 2010 da Viaggi Solidali che coinvolge migranti di prima e seconda generazione come guide turistiche nei quartieri multiculturali delle città italiane ed europee. La giornata di sabato si è conclusa al Travel Book Bar, un locale in Via Borgo Pio, che vede come tema centrale quello del viaggio. Nella mattinata di domenica si è tenuta una lezione da parte di Stefano Spinetti del Tour Operator Four Seasons, che ha spiegato come si organizza un pacchetto di eco turismo in chiave responsabile. Dopodiché i nostri docenti si sono avviati alle conclusioni.

 

CV: Potresti delineare un profilo dei partecipanti?
SL: A differenza di quanto è accaduto lo scorso ottobre al corso che si è tenuto a Reggio Emilia, qui a Roma erano tutti soggetti esperti e ben integrati nel settore turistico. C’erano quattro guide ambientali turistiche, receptionist, operatori, tour operator e consulenti, oltre a sei rappresentanti di quattro realtà associate ad AITR.
CV: Grazie Silvia e buon lavoro!
*Overtourism: fenomeno che si verifica nelle località turistiche più in voga. In italiano lo si potrebbe rendere con “sovraffollamento turistico”. È un concetto strettamente legato al turismo di massa.

 

hotel case valdesi

 

Case Valdesi: Matteo, sappiamo che hai partecipato attivamente al corso. In cosa è consistito il tuo intervento?
Matteo Genre: Ho inizialmente dato alcuni cenni storici sulla casa, dalla lunga permanenza delle sorelle di Kaiserswerth dal 1885 al 1987, quando la Chiesa della Renania ha deciso di fare dono dell’Immobile alla Chiesa Valdese, la quale lo ha trasformato in hotel. Dal 1989 fino a novembre del 2013 la Casa Valdese è stata gestita da un’Associazione chiamata A.P.I. (Associazione Protestante per l’Interscambio culturale e religioso) che faceva capo alla Facoltà Valdese di Teologia, alla quale andavano i proventi. Dal dicembre del 2013 la Casa Valdese è passata sotto la gestione della CSD [Commissione Sinodale per la Diaconia, ente ecclesiastico che fa capo all’Unione delle Chiese Valdesi e Metodiste, ndr] ma ha mantenuto stretti legami con la Facoltà Valdese di Teologia, sostenuta economicamente con parte degli utili della Casa.
CV: Molto interessante. Tornando al corso, cosa lega la Casa Valdese di Roma ad AITR? Cosa hai raccontato ai partecipanti?
MG: Ho spiegato cosa è la CSD, in quali ambiti è presente, e mi sono soffermato sul settore accoglienza. Ho illustrato in breve la presenza delle Case Valdesi sul territorio italiano e mi sono concentrato sugli aspetti che ci accomunano. In ambito di turismo responsabile ho fatto presente che i proventi delle strutture ricettive della CSD servono a finanziare progetti di carattere sociale o a sostenere le nostre opere socio-assistenziali. Ho illustrato i progetti comuni e poi quelli specifici della Casa Valdese di Roma in ambito di turismo sostenibile. Ho quindi parlato del nostro impegno nella salvaguardia dell’ambiente. Ho spiegato in cosa consiste questo nostro impegno e ho raccontato cosa abbiamo fatto di concreto: pannelli solari, luci led, caldaia nuova a basse emissioni, set di cortesia biodegradabile, dosatore di marmellate in sala colazioni, raccolta differenziata ecc.
CV: Dal tuo punto di vista come è stata questa esperienza?
MG: Il corso è andato bene. Mi è sembrato che tutti fossero contenti.
CV: Grazie per il tempo che ci hai dedicato e complimenti allo staff dell’hotel per la buona riuscita di questo evento.

 

Cari Lettori, il nostro augurio è che la collaborazione con AITR sia sempre più stretta affinché i principi e i valori che sono alla base del turismo responsabile e solidale si diffondano a macchia d’olio nella nostra società, consentendoci di sostenere ancora più fortemente i progetti della Diaconia Valdese www.diaconiavaldese.org rivolti alle persone in difficoltà.

A proposito del blog

Le ultime notizie dalle Case Valdesi dislocate in tutta Italia. Le attività in corso e i progetti sostenuti grazie a tutti gli ospiti delle nostre case vacanze e foresterie

Gli ultimi post

[ff id="1"]

Prenota ora

Oppure