Struttura a cui è interessato
Numero adulti
Numero bambini
Clicca qui se vuoi scrivere un messaggio

La Diaconia Valdese da sempre è impegnata in progetti per richiedenti asilo e rifugiati, nell’ultimo anno all’interno del progetto 1 € PER si occupa anche dei bambini, bambine, ragazze e ragazzi che arrivano senza un adulto di riferimento, spesso inseriti in sistemi di sfruttamento e tratta.
Al momento i progetti dedicati ai minori sono tre: uno a Vittoria, in Sicilia, e due a Firenze.

VITTORIA
A Vittoria, su richiesta della Prefettura di Ragusa, abbiamo trasformato il CAS (Centro Accoglienza Straordinaria) per adulti gestito dalla Diaconia Valdese in CAS per minori non accompagnate. Le minori sono state identificate nell’hot spot di Pozzallo e trasferite in un luogo sicuro e quindi a Vittoria. Nel 2016 sono state 20 le ragazze ospitate, in prevalenza nigeriane, ma anche eritree e sudanesi, che hanno attraversato il deserto e raggiunto la Libia, da dove si sono imbarcate per raggiungere le coste italiane. Per loro è attiva un’equipe di educatori, mediatori, psicologi e avvocati che le sostengono nella ideazione di un nuovo progetto di vita.

FIRENZE
A Firenze sono due le strutture ad “alta autonomia” gestite dalla Diaconia Valdese Fiorentina: Il Nautilus Benci e Nautilus Puccini.
Il Nautilus Benci nasce a seguito della partecipazione a un bando SPRAR in partenariato con il Comune di Firenze e altre associazioni attive sul territorio fiorentino. Le quattro ragazze attualmente ospitate sono tutte di nazionalità nigeriana e provengono dal CAS di Palermo. Inizialmente le ragazze erano in regime di piena autonomia, solo in seguito, grazie a un contributo del Comune di Firenze, si è riusciti ad attivare tutta una serie di servizi che tutelassero gli interessi delle minori e garantissero l’attivazione del supporto necessario affinché si potesse costruire loro un percorso di integrazione che le sottraesse ai meccanismi di sfruttamento. Oltre a essere ospitate, le ragazze attualmente seguono un corso di lingua italiana, che le prepara per l’esame di licenza media, sono seguite da un team multidisciplinare di educatrici, psicologhe e avvocati, svolgono una attività sportiva o ricreativa settimanale e seguono un corso di sartoria, grazie a due volontarie della Chiesa Valdese Fiorentina.
Il Nautilus Puccini, attivato su delibera regionale, ospita invece 12 ragazzi, in prevalenza albanesi e kosovari in due appartamenti. L’età media dei ragazzi è 17 anni e ciò crea non pochi ostacoli a una programmazione di medio periodo. La legge italiana, infatti, prevede che al compimento della maggiore età i ragazzi vengano riferiti a strutture per adulti. Essendo la struttura “ad alta autonomia” è garantita la presenza di un operatore per 6 ore al giorno, oltre alla presenza di un referente nelle ore notturne.

Con il progetto 1 € delle Case Valdesi aiutiamo i minori stranieri non accompagnati. Aiutaci anche con una donazione.

È possibile contribuire direttamente anche attraverso una donazione tramite bonifico:
Intestato a “Commissione Sinodale per la Diaconia”
IBAN: IT59H0335901600100000113389
COD. SWIFT/BIC: BCITITMX 

 

A proposito del blog

Le ultime notizie dalle Case Valdesi dislocate in tutta Italia. Le attività in corso e i progetti sostenuti grazie a tutti gli ospiti delle nostre case vacanze e foresterie

Gli ultimi post

Prenota ora

Oppure